Le B Corp

Le B Corp rappresentano il modello più evoluto al mondo in termini di azienda sostenibile e rigenerativa. Questo movimento globale ha l’obiettivo di diffondere un nuovo paradigma economico, in cui le imprese diventano protagoniste nel rigenerare la società e la biosfera. La visione delle B Corp è di innescare una competizione positiva tra tutte le aziende, perché siano misurate e valutate in quello che fanno secondo uno stesso metro: l’impatto positivo sulle persone e il pianeta. Le migliaia di B Corp e le 140.000 aziende che ne usano gli strumenti, in 77 paesi e 153 settori, rappresentano una soluzione concreta, positiva e scalabile che crea valore sia per gli azionisti che per tutti gli stakeholder.

“Il nostro Pianeta sta affrontando una serie di sfide senza precedenti. Il ruolo dell’impresa è quello di avere un impatto positivo sulle persone e sull’ambiente, promuovendo un nuovo modello di economia circolare, rigenerativa e inclusiva.”

Massimiliano Pogliani

Illycaffè

Amministratore Delegato

Le B Corp italiane

La community delle B Corp in Italia è tra quelle con il tasso di crescita più alto in Europa. Sono ad oggi più di 120 le B Corp italiane certificate, per un totale di 13.000 dipendenti e un fatturato di oltre 7.5 miliardi di euro. Molte altre aziende hanno deciso di misurare il proprio impatto, tramite il B Impact Assessment: più di 6.000.

“Come impresa si può fare davvero la differenza, avendo un impatto positivo verso il benessere delle persone. La Responsabilità Sociale d’Impresa è un aspetto importante della nostra identità ed essere B Corp significa fare impresa in modo etico.”

Francesco Botto Poala

Reda Group

COO

Come si diventa B Corp?

Il primo passo per diventare B Corp è misurare il vero valore che l’azienda sta creando per la società. Il metodo migliore per farlo è utilizzare il B Impact Assessment: uno strumento gratuito e completo che già più di 140.000 aziende nel mondo scelgono per valutare e migliorare le proprie performance aziendali.
Se l’azienda almeno 80 punti su 200 può validare il punteggio con B Lab, l’ente certificatore per le B Corp. A questo punto non resterà che firmare la Dichiarazione di Interdipendenza delle B Corp e l’azienda sarà a tutti gli effetti una B Corp.
Vuoi misurare la tua azienda? Vai al B Impact Assessment

“Il principio di Interdipendenza nel quale ci riconosciamo come B Corp simboleggia il legame che esiste tra la Natura e la sua variegata Biodiversità. L’attuale modello di sviluppo economico ha apportato delle ferite gravi a questa interdipendenza ed è compito delle generazioni di leader di oggi, nel senso ampio del termine, curare e rimarginare quelle ferite e rigenerare l’ecosistema. Ma ci riusciamo, se lo facciamo tutti insieme.”

Nathalia Barazal

Lombard Odier IM

Co Head

Perché le B Corp sono migliori?

Le B Corp immaginano un futuro in cui tutte le aziende competano per essere non solo le migliori al mondo, ma le migliori per il mondo.

Ecco 7 buoni motivi per cambiare, cambiando il mondo che ci circonda.

  1. Per differenziarsi sul mercato
  2. Per misurare e migliorare le proprie performance
  3. Per attrarre e trattenere talento
  4. Per risparmiare e migliorare i risultati economici
  5. Per ispirare gli investitori
  6. Per fare parte di un movimento globale di leader che condividono i tuoi stessi valori
  7. Per guidare il cambiamento

“Le aziende B Corp sono migliori per una ragione semplice, quasi banale: perché cercano di ‘fare del proprio meglio’, seguendo quell’ ampio, talvolta gravoso, spesso unico, ‘consiglio’ che i genitori di una volta davano ai figli.”

Matteo Mantovani

Intexo

Founder & B Corp Manager

“Noi di Save The Duck siamo fieri di far parte della community italiana delle B Corp. In questo gruppo di professionisti provenienti dai più vari settori ci ispiriamo a finalità comuni e portiamo avanti azioni corali al fine di creare valore per il bene della collettività.””

Silvia Mazzanti

Save The Duck

Product and Sustainability Manager

“Lavorare nella creatività vuol dire trovare soluzioni inaspettate, che prima non c'erano. Per questo la sostenibilità ci viene così naturale: perché non è altro che un modo per cercare nuove soluzioni ai problemi di questo pianeta. È che è cambiato il brief: per secoli abbiamo cercato di dominare la natura. Ora, è tempo di metterci al suo servizio.”

Veronica Vietri

Arkage

Chief Creative Officer